lunedì, gennaio 09, 2006

l'ho ricavata dal sito http://www.globalproject.info/art-6981.html

Parigi: rivendicazione di reddito
Sabato 31 dicembre 2005
[ versione per la stampa ]
Parigi in questi mesi vede in lotta anche i precari gli chomers (disoccupati) e le associazioni e i collettivi che lavorano con i sans papier.Ieri pomeriggio si è svolta un’ azione di rivendicazione del reddito per un paniere di beni primari, in un supermercato del centro. La richiesta era di poter uscire con 15 carrelli di viveri... ma la polizia, senza nessuna denuncia da parte del proprietario del negozio, è intervenuta bloccando una cinquantina di attivisti all’ interno del supermercato e portandoli successivamente al Commissariato des Invalides (tra essi c’erano anche 2 compagne del Nordest).Come da noi in Italia anche qui a Parigi si subisce la repressione dello stato che vuole mettere a tacere chi lotta per il recupero del reddito, la ridistribuzione delle ricchezze e la riduzione dei prezzi... in una società che vede crescere il precariato, la povertà e quindi un’ insicurezza diffusa.

bisogna quindi interpretare e discutere su queste forme di lotta in relazione alla questione del reddito di cittadinanza, sul loro signuificato sui loro eventuali limiti o sulla loro efficacia senz'altro ecc.

Nessun commento: